L’assessore Cupparo risponde al giornalista Grasso