Siti inquinati “orfani”, la Regione avvia gli interventi