Margiotta: «La Gazzetta del Mezzogiorno impantanata nei tempi della giustizia»