Nacra 17: Banti e Ruggero vincono a Tokyo uno storico oro nella vela

di Massimo Cellini

Caterina Banti e Ruggero Tita donano all’Italia una quinta splendida medaglia d’oro nei Giochi Olimpici di Tokyo 2020. Nella finale delle medaglie dedicata ai Nacra 17, velocissimi catamarani di nuova concezione, l’equipaggio azzurro chiude al sesto posto, al temine di una gara tattica che gli consente di conquistare i punti necessari per arrivare il metallo più prezioso. Al secondo posto i britannici Gimson-Burnet, che nella gara odierna arrivano avanti al duo italiano ma non abbastanza per arrivare all’oro.

“È stato un lavoro costruito in 5 anni. Siamo fieri di quanto abbiamo fatto. Un’emozione grandissima. Il campo di regata si adattava bene alle nostre capacità”. Queste le parole a caldo ai microfoni della Rai di Ruggero Tita,  commentando la clamorosa vittoria della medaglia d’oro nella vela nacra-17 ai Giochi di Tokyo insieme a Caterina Banti, vittoria che mancava dai tempi di Alessandra Sensini. “È stata premiata la nostra costanza – gli fa eco Banti atleta di punta del Circolo Canottieri Aniene di Roma – ci siamo trovati fin dall’inizio in barca. Il nostro punto di forza e che siamo super coordinati e sincronizzati. Ci sono stati anche momenti difficile ma abbiamo sempre dato il massimo”.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*